Blog

Come si vive a New York

New York è una delle mie città preferite, per molte ragioni. E’ difficile definire con poche parole questa città, finirei nell’essere ovvio.
Per prima cosa è una città molto grande, dove ogni zona è molto diversa dalle altre. 
New York non è solo Manhattan. New York ha un fascino incredibile.

Laura è una donna in carriera, ed è partita per New York dopo aver vinto una borsa di studio. La formazione universitaria è sicuramente stata dura ma le ha dato una carta vincente che si è giocata benissimo nel corso degli anni per vivere e lavorare “legalmente” nella grande mela.

L’intervista a Laura può esserti di aiuto: una storia di successo, una storia sacrifici, una storia di rinunce, una storia di vittorie.

Primo post – Ci si presenta

Dopo mesi di lavoro, finalmente esco allo scoperto. Credo sia il migliore periodo per farlo, aprire un travel blog quando tutti siamo a casa e non per nostra volontà.
No non sono pazzo, da casa ci verrà facile viaggiare. Ovviamente lo facciamo con la nostra fantasia, quella non può mai mancare 🙂
Possiamo progettare un nuovo viaggio, informarci sulle cose da fare e da vedere, magari anche pianificare un cambio di vita e trasferirsi!

Cervello in fuga” non è rivolto a me, io sono solo quello che cerca di dare voce ai nostri connazionali che sono in giro per il mondo. Il termine “cervello” in questo caso non raggruppa solo persone con talento o alta specializzazione professionale. Io racchiudo in quel termine tutte le persone che hanno deciso di cambiare vita e sono riuscite a farlo, in un modo o in un altro. E per questo serve un cervello, un cervello in fuga!

Poi, di sicuro per fare il ristoratore a los Angeles o accompagnare i turisti in bici a Praga, ci vuole talento. Credetemi non è facile lasciare tutto e stabilizzarsi in un nuovo paese.
Quante volte mi sono sentito dire “che fortuna che hai, tu che vivi fuori” oppure “ti invidio” o meglio ancora “parli facile te, dove vivi te e’ tutto molto più semplice

La realtà è che non è semplice per nulla. Soprattutto quando ti muovi in paese dove la lingua, gli usi e i costumi sono diversi dai nostri. Chi ce l’ha fatta, si è dovuto imporre, con volontà e sacrificio… ed ora raccoglie i frutti.

Che cosa vi blocca? Non siete stanchi di darvi delle scuse che puntualmente create? Fa cosi paura “la paura del fallimento”?
Mi piacerebbe continuare a motivarti, ma diventerei antipatico, per ora ti invito a navigare nel sito e vedere i video testimonianza dei miei amici italiani nel mondo!

Come si vive a Taipei?

“A Taipei non ti senti un estraneo”

Eva vive a Taipei, la capitale di Taiwan ♥
Questa città è tra le mie favorite in assoluto. 
Adoro passeggiare per Taipei, perdermi completamente e magari ritrovarmi in un parco appena dopo l’alba e fare Tai Chi con un gruppo di persone anziane e sorridenti. L’esercizio fisico ha un’estrema importanza qui a Taipei, soprattutto se parliamo di persone di una certa età.
Per pranzo è facile incontrare piccoli punti di ristoro e magari provare lo street food. Quello che ho imparato a Taipei è che il cibo è incredibilmente buono (tuttooo), ho passato giornate intere a provare piatti tipici del posto, esperienze uniche.
Il pomeriggio magari si ci ritrova tra migliaia di persone a scegliere una cover del cellulare oppure comprare qualcosa di curioso e colorato. Shoppiiiing! Adoro 🙂
Aperitivo, Spritz?! Macchè! Datemi un Bubble Tea ♥
La notte Taipei si trasforma, passare da un night market ad un karaoke pub è un attimo 🙂

Intervistai Eva, conosciuta sul gruppo FB di Italiani a Taipei, curioso di sapere come si vivesse in questa splendida città. Da quest’intervista ci siamo ritrovati poi ad impastare pizza come degli insegnanti provetto per un gruppo di Taiwanesi. Esperienza top 🙂

Come si vive a Praga?

“Mi son trovato proiettato in un mondo che io non mi apettavo”

Davide vive a Praga, la capitale della Repubblica Ceca ♥
Praga ha un centro molto intimo, la puoi visitare camminando in mezza giornata, come del resto il castello. C’è anche da dire che è stupendo perdersi nei vicoli di Praga, la trovo una città davvero affascinante. 
La città ha uno stile lontano dai nostri centri italiani, questo l’ho trovato molto interessante. Come se entrando a praga ti trovassi a respirare una cultura e storia diversa dalla nostra, anche trovandoci non cosi distanti. 
Vivere a Praga, per qunato bella sia, non è poi cosi semplice. C’è da tenere molto ben presente che d’inverno fa molto freddo e che la lingua non è cosi semplice da imparare 🙂

Vi invito ad ascoltare l’intervista al carissimo Davide, può essere una grande opportunità per tutti voi a conoscere molto di piu su una delle piu belle città d’Europa!

Come si vive a Buenos Aires?

“L’Argentina è la meta extraeuropea preferita dagli Italiani”

Paolo ha vissuto metà della sua vita a Buenos Aires ♥
Credo ci sia molto di simile tra Buenos Aires e Roma, a parte ovviamente i musei. Io che sono cresciuto a Roma mi son trovato subito a casa. La gente del posto ti fa sentire subito a tuo agio e le zone piu belle come Palermo, sono molto gioielli di vita e movida.

L’Argentina in generale è una cosa meravigliosa, difficile da descrivere a parole, ho viaggiato molto in vita mia, ma mai come in Argentina sono rimasto estasiato da posti incantevoli.

Paolo aiuta giornalmente la comunità italiana, lo fa attraverso una pagina fb e un portale di informazioni. Ascoltate bene la sua intervista e scoprirete cose molto interessanti riguardo Buenos Aires e la possibilita di trasferirvici.

Come si vive a Lima?

“A chi ha intenzione di viaggiare o trasferirsi, io consiglio prudenza!”

Marco vive in Peru, a Lima ♥
Stupenda città, sia dal punto di vista architettonico sia da quello socio-culturale. Lima è una città viva, una città divertente. E’ davvero bello perdersi nelle strade e bellezze del centro storico, finire a mangiare in un ristorante locale e mangiare una delle migliori cucine al mondo. Poi se dovessi scegliere un vivo, mi farei aiutare da Marco! 
Sono molti anni che Marco vive a Lima, lui meglio di tanti altri sa come funziona la vita nella capitale peruviana. L’intervista di Marco è molto interessante: intensa, vera anche cruda direi. Ma la realtà non è sempre rose e fiori, quindi prendete tutti i preziosi consigli di Marco e custoditeli gelosamente, che voi vi trasferiate in Perù o in qualsiasi parte del mondo!

Come si vive a Bogotà?

“Non puoi venire qua e fare il cameriere…”

Giovanni si è trasferito a Bogotà con moglie e figlio, non ci ha pensato due volte, a lui piacciono nuove sfide e la Colombia lo è.
Bogotà è una città molto viva, la vita notturna è davvero divertente. C’e’ da dire però che il centro della capitale colombiana è davvero bruttino e insignificante. Ci sono rimasto male. Mi aspettavo qualcosa di piu dei grigi palazzi e vie sgarrupate. Bisonga dire però che ci sono altre città della Colombia che sono favolose, io ho amato Medellin per esempio! Altra cosa da tener presente e’ anche l’altitudine. Bogotà si trova infatti a 2640 metri sul livello del mare. Ogni tanto l’affanno viene, ma ci si abitua facilmente.
Una città veloce, come quasi tutte le capitali mondiali, con i suoi 8 milioni di abitanti è un gran mix tra donne e uomini di affari e persone molto piu umili. Prima di trasferirvi in un paese dove il salario minimo e’ molto basso, dovete capire alcune cose: non potete venir a fare lavori umili in Colombia. Cameriere, barman, babysitter, sono lavori che con lo stipendio non potete permettervi una vita come noi in Italia siamo abituati a vivere. Ma se le vostre conoscenza ed esperienza sono alte, ambite a posti di un certo tipo, dove un buon stipendio puo farvi permettere una vita molto agiata. Giovanni ha un buon lavoro ed il suo stile di vita e’ sicuramente piu alto di quello che potrebbe permettersi in Italia con lo stesso stipendio. Potete pensare di aprire un’attività, magari un ristorante italiano… di certo e’ molto difficile trovare una buona pizza in città 🙂

Come si vive a Città del Messico?

“Accettare l’offerta di lavoro qui è stata la scelta piu azzeccata della mia vita!”

Ivano l’ha fatto davvero! Vive in Messico ♥
Città del Messico per la precisione, la capitale di un paese meraviglioso. La città ha avuto un impatto scioccante su di me, amore a prima vista! I monumenti, le piazze, i mercati, la gente del posto… difficile da raccontare, è un calore che ti prende da dentro.
Prima di incontrare Ivano avevo già intervistato altre splendide persone negli Stati Uniti. Ma lui è diverso: Rilassato, tranquillo, simpaticissimo! Come se non avesse pressioni 🙂
Se non lo avete già fatto, ascoltate le sue parole, vi saranno di immenso aiuto se decideste di trasferirvi a Città del Messico!

Come si vive a San Francisco?

“Dopo tre anni, il mio obiettivo principale è quello di entrare in contatto con la comunità”.
Giuliano, è un grande esempio, uno di quelli da seguire. Perché? Perché vivere in una città straniera non è solo pensare a sopravvivere, trovare lavoro, pagare l’affitto o uscire la sera per divertirsi, ma anche (e direi soprattutto) quello di entrare a contatto con la comunità. Conoscere le persone del posto, capirne gli usi, informarsi riguardo le culture delle varie zone della città e magari trovare un punto di contatto con il passato.
San Francisco è sicuramente una delle citta piu importanti del mondo per le comunità LGBT. Infatti partirono proprio da Castro, la zona piu colorata di San Francisco, le battaglie della comunità gay (e non solo). Rivendicavano i propri diritti, facendosi sentire, a testa alta, senza piu nascondersi.

San Francisco è secondo me la città piu bella della California, stupenda la zona dei PIERS. Io ho giocato a perdermi a San Francisco, ero di colpo entrato dentro un film, un sogno.

Vi invito a guardare l’intervista a Giuliano, magari troverete qualche spunto importante da farvi prendere la decisione tanto attesa! 

Vorresti vivere a Los Angeles?

“Per mesi ho mangiato pasta in bianco con l’olio e scatolette di tonno”.
Filippo, non ha avuto la pappa pronta, non è stato facile, ma doveva reagire ad una situazione “stagnante” in cui si trovava da anni in Italia.
Ha scelto Los Angeles, LA, si la cittá di Hollywood, dei telefilm di cui siamo stati innamorati per decenni. Girando per le strade di LA, mi sono quasi sentito catapultare di colpo negli anni 90. Come se il principe di Bel Air fosse stato sempre a due passi da casa e Baywatch a pochi km da Ostia lido 🙂
La verità è che i sogni non bastano, serve tanta tenacia e lavoro. Poi la storia di Filippo ci insegna molto. Non si deve mai mollare!